Avvelenamento da gas nervini

Antidoti
Tabun
Sarin
Soman

Vx

 

Sintomi

I gas nervini (GA,GB,GD e VX) sono tutti potenti inibitori dell'enzima colinesterasi, che idrolizza il neurotrasmettitore acetilcolina. Quando la colinesterasi è inibita, l'acetilcolina ostruisce le giunzioni tra i neuroni, prevenendo la trasmissione di segnali. I sintomi di avvelenamento sono:

 

Antidoti

Gli effetti dei gas nervini possono essere mitigati con l'uso di antidoti. Questi antidoti sono:

  • un ossido, come l'obidoxim, che reagisce con la colinesterasi inibita per rimuovere gli agenti nervini residui e rigenerando l'enzima. L'esposizione al Soman è più difficile da trattare perché l'enzima inibito produce una nuova reazione chimica che rende il trattamento inoffensivo.
  •  

    Il personale militare e civile che maneggia questi materiali è spesso equipaggiato con kits di antidoti che comprendono autoiniettori contenenti un ossido e atropina.

    In più, individui a rischio di esposizione ad agenti nervini possono prendere fisostigmina (o prodotti omologhi), un carbamate.Pure i carbamati inibiscono l'acetilcolina; l'enzima inibito dalla fisostigmina non reagisce con gli agenti nervini. La dose deve produrre una mezza inibizione che ha piccoli effetti sulle funzioni nervose perché la colinesterasi è presente in grande eccesso. La colinesterasi inibita dalla fisostigmina idrolizza lentamente e continuamente, rilasciando l'acetilcolina e mantenendo un livello di enzimi tale da permettere gli scambi nervosi.

    Proprietà tossicologiche dei gas nervini

    Tabun (GA)

    La dose di GA che ha causato la morte del 50% degli animali in un test (LD50)è di 0.6 mg kg-1 (intraperitoneale) per topi e 0.12 mg kg-1 per le cavie. La concentrazione di GA che ha causato la morte del 50% degli animali in un test (LCt50) è di 960 mg min m-3 per i conigli. La dose letale per gli uomini può essere di circa 0.01 mg kg-1

    Riferimenti:


    1.Holmsted, B., Pharmacol. Rev. 1959, 11, 567.

    2.Gordon, J. J.; Leadbeater, L., Toxicol. Appl. Pharmacol., 1977, 40, 109.

    3.Chemical Agent Data Sheets, Vol. I, EO-SR-74001, Edgewood Arsenal, 1974.

    4.Chem. Eng. News, 1953, 31, 4676-4678.

     

    Sarin (GB)

    La dose di GB che causa la morte del 50% degli animali in un test (LD50) è di 0.42 mg kg-1 (intraperitoneale) per i topi, di 0.030 mg kg-1 (sottocutaneo) per i conigli e di 0.0385 mg kg-1 (sottocutaneo) per le cavie. Il LD50 di GB liquido per un uomo di 70 kg è riportato come 1.7g (24 mg kg-1)

    Riferimenti:


    1.Holmsted, B., Pharmacol. Rev. 1959, 11, 567.

    2.Gordon, J. J.; Leadbeater, L., Toxicol. Appl. Pharmacol., 1977, 40, 109.

    3.Chem. Eng. News, 1953, 31, 4676-4678.

     

    Soman (GD)

    La dose di GD che causa la morte del 50% degli animali in un test (LD50) è di 0.62 mg kg-1 (intraperitoneale) e di 7.8 mg kg-1 attraverso la cute per i topi, 0.0213 mg kg.1 (sottocutaneo) per i conigli e di 0.00245 mg kg-1 (sottocutaneo) per le cavie. Il LD50 nella pelle nuda per un uomo di 70 kg è stimato in 2.2 g (5 mg kg-1).

    Riferimenti:

    1.Holmsted, B., Pharmacol. Rev. 1959, 11, 567.

    2.Gordon, J. J.; Leadbeater, L., Toxicol. Appl. Pharmacol., 1977, 40, 109.

    3.Chemical Agent Data Sheets, Vol. I, EO-SR-74001, Edgewood Arsenal, 1974.

     

    Vx

    Il LD50 è di 0.0154 mg kg-1 (sottocutaneo) per i conigli, 0.008 mg kg-1 (endovenosa) per i conigli e 0.0084 mg kg-1 per le cavie. Il LD50 per un uomo di 70 kg è stimato in 10 mg (0.14 mg kg-1). Il prodotto dell'idrolisi EA 2192 è tossico come lo stesso VX (LD50 di 0.017 mg kg-1 intravenoso per i conigli comparato al 0.008 del VX). In condizioni simili (22°C, pH 13-14), l'EA 2192 ha una vida media di idrolisi 3.700 volte più grande del VX.

    Riferimenti:

    1.Gordon, J. J.; Leadbeater, L., Toxicol. Appl. Pharmacol., 1977, 40, 109.

    2.Chemical Agent Data Sheets, Vol. I, EO-SR-74001, Edgewood Arsenal, 1974.

    3.Yang, Y. C.; Szfraniec, L. L.; Beaudry, W. T.; Rohrbaugh, D. K., Oxidative detoxification of phosphonothiolates, J. Am. Chem. Soc., 1990, 118), 6621-6627.

    4.Yang, Y. C.; Szfraniec, L. L.; Beaudry, W. T.; Bunton, C. A., Perhydrolysis of nerve agent VX, J. Org. Chem., 1993, 58, 6964-6965.

     

    Vai agli effetti dei gas vescicanti